LE ARANCE DI JALARI TORNANO A SCUOLA

L’entusiasmo dei bambini della scuola elementare di Scafati che hanno partecipato al progetto “Gaia mi tiene”, ci ha dato la speranza che “coltivando” l’amore per la natura proprio tra i più piccoli, si può sperare in un mondo migliore. Un mondo in cui il rispetto della terra, dei suoi frutti, della giusta alimentazione, dell’importanza del minor impatto ambientale siano valori di una futura generazione di persone consapevoli. E’ per questo che, insieme al nostro carissimo amico Giovanni Vitiello, abbiamo voluto essere presenti alla seconda parte del progetto e così, le arance sono tornate a scuola.

Cos’è accaduto e come i ragazzi hanno risposto a quest’iniziativa, lo facciamo dire a Giovanni Vitiello:

Marzo, quest’anno prima di portarci la primavera, ha voluto farci arrivare ancora una volta il profumo della Sicilia, in dosi confezionate singolarmente, racchiuso in lucide sfere arancione, ruvide al tatto e che profonde nel respiro, arrivano alla mente, aprendo le finestre che affacciano direttamente sull’anima, sul desiderio di raggiungere il cuore di ogni singola sfera e poterne gustare, finalmente la polpa.

Tanti hanno scritto su marzo e le sue misteriose doti nel risvegliare l’anima e la linfa, non solo delle betulle che finalmente si lasciano cadere il sano inverno dalla corteccia, quanto dell’uomo che sembra voler ripartire alla grande al primo sole, e ai profumi che quest’aria sottile accompagna con note divine.

Con la stessa poesia, e con lo stesso stupore, i bambini del progetto Gaia mi tiene del IV Circolo Didattico Carolina Senatore di Scafati, plesso Martiri d’Ungheria, si sono lasciati guidare dal profumo di quelle lucide sfere arancione e con forte entusiasmo, hanno appreso che i nostri amici, Salvatore e Sebastiano, avevano mandato altre arance tutte per loro.

Si è acceso così, in un attimo, tra i volti dei bambini, un sorriso grande, un sorriso autentico, gli occhi, gli occhi sembravano piccole lanterne, forse lucciole -per chi le ricorda-.

Erano così belli.

Basta poco per far felice un bambino,

basta fargli una promessa, mantenere la parola e dimostrargli che gli stiamo raccontando la verità.

I bambini, attratti dall’idea di vedere e sentire Salvatore e Sebastiano attraverso la rete, e di toccare e gustare le arance inviate, hanno iniziato a voler bene a quest’uomo grande e buono che, camminando per i campi con il figlio, gli racconta quanto è bello amare la Terra.

Questo rapporto limpido, senza veli, diventa sempre più forte e più forte è diventata anche l’amicizia che lega i bambini ai nostri amici dell’Azienda Agricola Biologica Agribio Jalari che dal Parco Museo Jalari in Barcellona Pozzo di Gotto, in provincia di Messina, per ben due volte, hanno omaggiato i bambini del progetto, dei loro agrumi biologici, offrendo anche il servizio di spedizione porta a porta.

Salvatore, con la sua saggezza e Sebastiano con la sua lungimiranza, hanno accolto il progetto Gaia mi tiene e si sono eletti sostenitori dell’iniziativa, facendo sentire ben forte a tutti i bambini la loro presenza, perché loro ci credono in un mondo migliore, perché loro per primi lo hanno sognato, perché loro per primi hanno fatto sì che quel sogno di recuperare la bellezza della Madre Terra, tornasse ad essere una realtà.

Grazie, grazie, grazie.

Grazie a nome della nostra Preside Prof.ssa Maria Del Gaudio, delle Insegnanti Lucrezia Rivelio e Santa Iancarelli e di tutto il plesso.

Progetto ideato e curato da Giovanni Vitiello con il contributo delle Insegnanti Lucrezia Rivelio e Santa Iancarelli.

Il messaggio di Salvatore Pietrini ai bambini:

Il progetto “Gaia mi tiene” è nato per sensibilizzare i bambini all’importanza dell’equilibrio dell’ecosistema della nostra terra, ai valori del rispetto per l’ambiente e per avvicinarli alla natura. Siamo stati felici di essere stati coinvolti ed è stata una gioia per noi poter mostrare ai bambini il nostro amore per la terra.

L’esperienza mi ha convinto che: Se ami la natura e non la danneggi con prodotti chimici, la Natura ti da. Se il suolo è sano, la Natura si difende, si equilibra e crea gli anticorpi per reagire alle avversità.