I Pomodorini Siculi “a Siccagnu” 

di Sebastiano Pietrini

Un pomodoro antico no OGM

Il pomodorino a "siccagnu" Azienda Agricola Biologica JalariIl Pomodorino Siculo a siccagno è da sempre una delle colture più caratteristiche di questa zona, coltura di eccellenza e fonte di sostentamento per molte famiglie esperte e specializzate nella coltivazione di questa varietà unica. Un pomodorino caratterizzato dalla sua predisposizione ad essere conservato per lunghi periodi, dalle sue superlative qualità organolettiche e dal suo gusto inconfondibile.

Oggi più che mai siamo convinti che queste eccellenze del territorio debbano essere recuperate, valorizzante e offerte ai nostri giovani all’interno di nuovi modelli di sviluppo ecosostenibili.

E’ stata mia Nonna Venera, madre di Salvatore, Mariano e Fortunata Pietrini a farmi conoscere il ciclo naturale del Pomodorini Siculo a Siccagno. Seguendo questo ciclo continuo, il seme diventerà frutto che riempirà le cucine in estate, sarà provvista in cantina d’inverno, nell’attesa di ridiventare seme per un nuovo ciclo di vita.

Si chiama “Siccagnu” per la particolare coltivazione all’asciutto, ovvero senza acqua. La pianta cresce in maniera naturale e si presenta con poche bacche e di diverse calibrature riunite in “nocche” (grappoli).

La coltivazione all’interno dell’azienda agricola biologica Jalari avviene nel più stretto rigore della tradizione, tramandando dalla “ Madre al figlio ” l’amore per la Natura e per la sua biodiversità.

Il Pomodorino Siculo Siccagno fresco

Durante il periodo Estivo il pomodoro non può mancare sulle nostre tavole.

I Nostri pomodorini si prestano benissimo alla preparazione di tantissimi piatti sia caldi che freddi, utilizzalo per preparare salse e sughi e darà un profumo inconfondibile ad ogni piatto. Arricchisci le insalate miste con un tocco fresco, dolce e delicato. Per apprezzarne a pieno il gusto ed i profumi non si può fare a meno di gustarlo a crudo condito con olio EVO, sale ed origano.

Il pomodorino a "siccagnu" Azienda Agricola Biologica Jalari

“Le Nocche”

Vista la particolare predisposizione di questo pomodorini ad essere conservato per lunghi periodi è usanza conservarlo legandolo in grossi grappoli che vengono chiamati Nocche.

Dopo la raccolta, che avveniva all’alba, erano le donne a intrecciare le “nocche” di pomodoro, legando i grappoli con un filo fino a formare queste grosse corone di pomodorini.
Le “nocche” di pomodoro, così preparate, potevano rimanere appese, in un luogo asciutto e riparato, per tutto il periodo invernale per essere utilizzate fresche, in salse, insalate ed altre pietanze.

Il pomodorino a "siccagnu" Azienda Agricola Biologica Jalari

Salsa di Pomodorini Siculi a Siccagno

Conserva di pomodorini di “nocca” al naturale.

Lavare con cura e sterilizzare le bocce da 1 kg e lasciare asciugare.

Dopo aver lavato con cura i pomodorini, si selezionano con molta attenzione eliminando le parti macchiate o ammaccate. Mettere in pentola a cuocere con un filo d’acqua ed eventuali aggiunte di aromi a piacimento (cipolla, basilico, etc..). Girare costantemente per evitare di farli attaccare al fondo.
Quando i pomodori si sfaldano completamente scolarli e passarli con passaverdure o altro attrezzo simile. Inserirli nelle bocce precedentemente sterilizzate e, dopo averli chiusi ermeticamente farli bollire in un grande contenitore colmo d’acqua.
Dopo 2 ore la conserva è pronta e può essere utilizzata nella stagione.

Il pomodorino a "siccagnu" Azienda Agricola Biologica Jalari

Il pomodorino Siculo a Siccagno sotto boccia

Un’altro modo di conservare i pomodorini di “nocca” è quello di metterli “sotto boccia con questo procedimento:

Lavare con cura e sterilizzare le bocce da 1 kg e lasciare asciugare.
Dopo aver lavato con cura i pomodorini, si selezionano con molta attenzione e si inseriscono nelle bocce, facendo molta attenzione a lasciare integro il baccello. Si chiudono ermeticamente le bocce e si fanno bollire in un grande contenitore colmo d’acqua.
Dopo 2 ore la conserva è pronta e può essere utilizzata nella stagione.

Le Nostre Cassette